www.vitruvio.emr.it

Lucrezia Borgia, orme sull'acqua. Viaggio lungo i canali da Bologna a Ferrara

prenota online!
POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria
Date coinvolte: da definire

Ritrovo: Porta Galliera.
Contributo a persona - pacchetto viaggio: € 145,00 (due giorni di viaggio, con percorsi e alloggio inclusi)
Prossime date: sabato 17 e domenica 18 giugno 2017

Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

Un viaggio alla portata di tutti tra storia e natura della durata di due giorni, all'insegna dell'ecosostenibilità per scoprire luoghi, sapori e colori della nostra pianura. Non occorre essere escursionisti provetti o avere bici particolari.

Veleno e Acquasanta

Lucrezia Borgia, fanciulla dai capelli d'oro e dalla biografia controversa, è stata icona di un rinascimento Italiano fatto di intrighi e giochi di potere. Figlia illegittima del Papa Alessandro VI, arrivò a Bologna con la sua ricca scorta nel 1502 per imbarcarsi nel porto di Porta Galliera, voluto da Giovanni II Bentivoglio e giungere quindi in sposa a Ferrara al duca Alfonso I d'Este.
Da Bologna a Ferrara seguiremo le orme eteree lasciate da Lucrezia, attraversando le terre e le acque che per secoli hanno visto il brulicare di navi, chiatte e convogli e il fiorire dell'economia delle due città d'acqua.

 

I MEZZI

Il primo giorno sarà dedicato alla bicicletta, con brevi tappe alla portata di tutti e di tutte le bici, per circa 40 chilometri di percorso nel verde distribuiti nell'arco dell'intera giornata (con pause pranzo e attività guidate).

Il secondo giorno navigheremo in gommone, a remi e a motore, sulle antiche vie d'acqua utilizzando la bici solo per brevi tratti,  per circa 15 km percorsi in tutta la giornata.

 

PRIMO GIORNO - LE TERRE

Il primo giorno del nostro viaggio sarà dedicato alle terre e partiti in bici dal porto di Porta Galliera, toccheremo poi il Sostegno del Battiferro, imponente porta della navigazione bolognese che consentiva alle barche provenienti dal mare di superare i forti dislivelli sul Canale Navile e giungere fino in città. Il termine “Battiferro” fa riferimento ad un antico opificio adibito alla battitura del ferro e del rame. Dal Battiferro ci inoltreremo di sostegno in sostegno lungo i percorsi ciclabili seguendo le orme lasciate sull'acqua dal passaggio di Lucrezia fino ad arrivare a Bentivoglio.
palazzo bentivoglio foto di francesco nigro a febbraraQui la visita dello splendido Palazzo Rosso, sfarzoso esempio di liberty bolognese affacciato sul canale Navile. La domus iucunditatis di Giovanni II Bentivoglio venne costruita alla fine del '400 a ponte Poledrano, dove fino a pochi anni prima si ergeva una fortificazione sul confine con i territori di Ferrara e correvano liberi i cavalli. All'interno del Palazzo Rosso, che attualmente ospita la Biblioteca di Bentivoglio, scopriremo la sala dello Zodiaco dove sono conservati affreschi che raffigurano l'Oasi la Rizza come appariva secoli fa.

 


 

Dopo il pranzo al sacco di fronte al Castello, seguirà un'escursione nell'Oasi la Rizza, gioiello bolognese attrezzato per l'osservazione naturalistica ed il birdwatching. Lasciata l'Oasi, con la sua piccola colonia di cicogne, continueremo il viaggio costeggiando risaie di tempi passati e vasche per l'allevamento di pesci, antichi edifici e borghi affacciati sui canali, fino a Malalbergo, dove ceneremo con prodotti tipici e passeremo la notte in agriturismo.

 

 

LA CENA IN AGRITURISMO - TAGLIATELLE COME I CAPELLI DI LUCREZIA

La cena sarà a base di prodotti tipici di qualità dell'agriturismo, senza farci mancare le tagliatelle che una certa tradizione vuole siano state create da un cuoco proprio per celebrare i capelli "aurei" di Lucrezia Borgia. Capelli cui teneva tantissimo, al punto talce che il suo viaggio da Roma a Ferrara fu lunghissimo perché scandito da pause a loro dedicate. Difatti ogni otto giorni bisognava fermarsi, affinché si potesse procedere con calma a una complicata operazione di tintura per cui venivano usate cenere di legno, paglia d'orzo e fiori e foglie di noce.

 

SECONDO GIORNO - LE ACQUE

Il secondo giorno sarà all'insegna delle acque e ci vedrà coinvolti, dopo una lauta colazione, in un'inedita discesa del Cavo Benedettino (Reno) sui gommoni condotti da una guida e dai nostri operatori.
Dopo il pranzo al sacco, seguirà un tratto di bicicletta e la risalita in gommone dell'antico Po di Primaro in mezzo alla fitta vegetazione fluviale, per terminare il viaggio al Castello Estense a pochi minuti dalla Darsena di Ferrara. Per chi vorrà ci sarà la possibilità di fermarsi per un aperitivo in un locale convenzionato nei pressi del Castello.
Il ritorno è previsto in treno con servizio bici.

In gommone, a piedi e in bici lungo le vie d'acqua

A maggio tornano i percorsi per conoscere le vie d'acqua del nostro territorio: "Lucrezia Borgia, orme sull'acqua. Viaggio lungo i canali da Bologna a Ferrara" (20-21 maggio 2017) e "Dalle Vie d'Acqua alla Via Lattea: a piedi e in gommone nel Parco del Delta"

Collabora con noi


  Vitruvio è sempre alla ricerca collaboratori per i suoi itinerari e per il Battiferro.
Clicca qui per saperne di più

Le visite-spettacolo con Onorina Pirazzoli


Le visite-spettacolo che hanno Onorina Pirazzoli come guida speciale raccolte in un breve elenco da consultare. Scopri di più

 

Le visite guidate in centro a Bologna

Vitruvio propone tantissime visite guidate, per farci apprezzare luoghi del centro storico di Bologna poco conosciuti o mai visti. Questi itinerari sono condotti da guide esperte.Scopri di più

 

Trekking Urbano

percorsi storico-naturalistici in centro storico e nel verde di Bologna

LEGGI TUTTO

Calendario iniziative

GIUGNO

venerdì 23

sabato 24      

 domenica 25

Giovedì 29

Venerdì 30

LUGLIO

sabato 1
domenica 2

IL CALENDARIO COMPLETO

Per prenotare

Puoi contattarci telefonicamente (anche nei giorni festivi) tel. 329 3659446
oppure scrivere una mail a associazione.vitruvio@gmail.com

 

Speciale TG1

Vitruvio ha accompagnato la giornalista del TG1 Carlotta Mannu a Bologna per realizzare un servizio sui sotterranei e sulle attività turistiche a essi collegati. Una bella occasione per rivedere alcuni dei luoghi celati della città, come ad esempio il Serraglio del torrente Aposa, che negli anni passati in tanti hanno potuto visitare partecipando alle nostre visite e ai nostri spettacoli. Non poteva mancare la zdàura Onorina Pirazzoli
Clicca per guardare lo speciale 

 

Feed RSS

Chi è online

Abbiamo 17 visitatori e nessun utente online

Su Expedia

Vitruvio è anche sulla guida di viaggio Expedia
un vero e proprio punto di riferimento online per organizzare i propri viaggi!
Visita la pagina su Expedia

Chi E' Onorina Pirazzoli

UNA ZDAURA MODERNA

Lei è la zdàura, la madre di ogni massaia e di ogni donna che abbia sfaccendato per Bologna, da quando le due Torri non erano più grandi di due grissini. Per saperne di più...


Trekking Urbano

Questo sito utilizza cookies per personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Facendo click sul pulsante "Chiudi" si acconsente all’utilizzo dei cookies.