Vitruvio Bologna: visite guidate, trekking e spettacoli

I Raggi di Marconi: Bike tour di un'intera giornata, dal centro di Bologna al Museo Marconi e ritorno

 prenota online!

POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria
Le date: domenica 26 maggio (ore 09:30)
Ritrovo:
Davanti ad eXtraBO, Piazza del Nettuno 1 a/b, Bologna, CON BICI PROPRIA
Contributo a persona, da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 17,00 contributo + € 13,00 costo biglietti visite guidate Museo Marconi e Collezione Pelagalli
Rientro a Bologna ore 17:30
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com 


I Raggi di Marconi: Tante tappe in bici e visite guidate alla scoperta del genio di Guglielmo Marconi a 150 anni dalla sua nascita.
 

Unisciti a noi per un'avventura unica alla scoperta della vita straordinaria e delle incredibili scoperte di Guglielmo Marconi, il pioniere italiano delle telecomunicazioni. Il nostro emozionante tour in bicicletta ti porterà in un viaggio attraverso i luoghi chiave legati alla sua storia, dal cuore pulsante di Bologna fino a VILLA GRIFFONE, sede del Museo Marconi e ritorno, passando dalla sorprendente Collezione Pelagalli. Attraverso un mix di cultura, paesaggi suggestivi e interesse storico, potrai scoprire il mondo fascinoso e innovativo di uno dei più grandi inventori del nostro tempo.

Il nostro viaggio inizia nel cuore di Bologna, dove le antiche strade ci guidano verso la casa natale di Guglielmo Marconi, Palazzo Marescalchi, un elegante edificio storico che racchiude i segreti della sua infanzia.


Attraverso le sue mura riviviamo i racconti dei Marconi, una famiglia di proprietari terrieri che ha visto nascere un figlio destinato a cambiare il corso della storia. Proseguendo lungo la ciclopedonale entriamo nella maestosa Chiusa di Casalecchio. Qui, tra il fragore delle acque del Reno e l'atmosfera antica delle mura, ci immergiamo nella grandezza di un'opera ingegneristica che ha segnato il destino di intere comunità.

 

Attraversando sentieri punteggiati di verde, giungiamo al Borgo di Colle Ameno, un'isola di tranquillità nel cuore delle colline bolognesi. Qui, le vie acciottolate ci conducono tra antiche dimore e palazzi signorili, testimonianze di un'epoca di splendore e raffinatezza.

Ma è con la visita guidata al Museo Marconi a Villa Griffone che il nostro viaggio raggiunge l'apice della grandezza. In questa residenza nobiliare immersa nel verde, Guglielmo Marconi concepì l'idea rivoluzionaria che avrebbe trasformato per sempre il modo in cui il mondo comunicava.

Dopo una pausa rigenerante e un pranzo al sacco, o in un ristorante lungo il percorso, ci dirigiamo verso Bologna per la visita guidata al Museo della comunicazione e del multimediale G. Pelagalli. Qui, tra le mura di una “Wunderkammer tecnologica”, ci immergiamo nella storia della comunicazione, dalle prime radio alle più moderne forme di interazione digitale. Attraverso la collezione di oltre 2000 pezzi, riviviamo l'evoluzione dei media e l'impatto rivoluzionario di Marconi sulla società moderna.

 

Con il tramonto che dipinge il cielo di tonalità calde, concludiamo il nostro viaggio, arricchiti da nuove conoscenze e ispirati dalla visione di un uomo che ha cambiato il mondo, nato 150 anni fa.


 

 

Portale - Scelto lo Stemma istituzionale e il Gonfalone della Città  metropolitana

L'iniziativa è inserita nel calendario del Programma Turistico di Promozione Locale (PTPL) della Città Metropolitana di Bologna.
 

Elettra: passi sulle onde di Marconi

prenota online!

POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria
Le date: domenica 23 giugno (ore 10.00); 
Ritrovo: Parcheggio Borgo di Colle Ameno (Sasso Marconi)
Durata: 3 ore circa (di cui 1 ora di visita alla casa-museo Villa Griffone)
Difficoltà: TrU - - Cosa significa? Clicca qui per approfondire
Contributo a persona da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 12,00 biglietto intero + € 8,00 per visita alla alla casa-museo Villa Griffone
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

 

Partiti da Borgo di Colle Ameno, piccolo nucleo storico nel Comune di Sasso Marconi, un tempo ricercato specchio di utopie e ideali illuministi di una nobiltà settecentesca, ci sposteremo fra vie secondarie e stradelli di campagna, verso le pendici della quieta collina dei Celestini a Pontecchio, fino a raggiungere la tenuta di Villa Griffone, dimora di Guglielmo Marconi.

Protagonista del giardino della Villa, oggi Museo Marconi, una sezione della carena dell'Elettra, la gloriosa nave-laboratorio del Contrammiraglio Guglielmo Marconi, che dopo aver battuto diverse bandiere, solcato i sette mari ed essere stata affondata durante il Secondo Conflitto Mondiale, vede oggi parte del suo scafo stagliarsi proprio nel giardino dove era di casa il giovane e intraprendente inventore del telegrafo senza fili, prima del successo mondiale.

Un relitto i cui resti sono oggi monumentalizzati a Pontecchio presso Villa Griffone oltre che in altre sedi di musei e di circoli dedicati, tra cui Venezia e Padriciciano, in provincia di Trieste. Grazie all'accordo con la Fondazione Guglielmo Marconi continueremo con una visita guidata alla casa-museo.

Il rientro avverrà dopo un'affaccio sul Mausoleo, seguendo la ciclopedonale. L'intero percorso si sviluppa ad anello su 4 km, con un dislivello trascurabile. In termini di difficoltà e per la natura dei luoghi toccati,questa camminata rientra fra i percorsi di trekking urbano.

 
 
 

Visita guidata in Santo Stefano

Vista del cortile della Basilica di Santo Stefano a Bologna

Prenota online
Posti limitati - prenotazione obbligatoria
Le date:  domenica 14 aprile (ore 16.00)
Ritrovo: Piazza Santo Stefano, ingresso Corte Isolani, Bologna
Contributo a persona, in contanti all'accoglienza: € 12,00 visita + € 2,00 come contributo d'accesso all'edificio religioso
Durata: circa un'ora
Info e prenotazioni:  tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

Una visita guidata alla Basilica di Santo Stefano e all'omonima piazza, sulla quale domina la presenza magnificente del  complesso monumentale delle Sette Chiese. Queste sono la costruzione religiosa più antica della città: il loro nome è dovuto alla serie di piccole cappelle (sette) che la compongono,  pensate per richiamare gli scenari del santo sepolcro di Gerusalemme.

alt

All’interno vi si trovano resti di epoca romana, bizantina e longobarda. Tale mescolanza di stili e culture diverse rende molto difficile la datazione originaria della struttura da parte degli studiosi. Gli altri lati della piazza sono occupati da una serie di piccoli palazzi, uniti tra loro, con l'effetto finale di stile e armonia. Sulla piazza si affaccia anchel'ingresso di Corte Isolani, che mette in comunicazione piazza Santo Stefano con Strada Maggiore. Un gioiello architettonico e artistico in pieno centro storico, da conoscere e di cui approfondire la storia insieme.

Visita guidata in Santo Stefano in inglese - english version alt

 

Concerto Fabio Tricomi, Alessandro Urso e Marco Ferrari - Anteprima Klezmer & Dintorni

 

Chiedi info
Data: domenica 24 marzo (ore 16.00)
Ritrovo: Ca' Bura - Via dell'Arcoveggio, 59/8, Bologna
Ingresso libero e gratuito

Unisciti a noi per un'esperienza musicale unica nell'evento "Siate Parchi! A piedi e in bicicletta lungo il Canale Navile", che si terrà domenica 24 marzo alle ore 16.00 presso la Ca' Bura, sede del Comitato Salviamo il Canale Navile. Questo eccezionale evento, aperto a tutti, si inserisce nel tema del World Water Day 2024 dell'ONU, "Water for Peace", riflettendo sull'importanza dell'acqua come strumento di pace e collaborazione internazionale.

In questa cornice di celebrazione e unione, avremo il privilegio di presentare un'anteprima speciale del XVII Festival “Klezmer & Dintorni”, con un concerto straordinario dei talentuosi artisti Fabio Tricomi, Alessandro Urso e Marco Ferrari. Questo momento musicale è un tributo alla diversità culturale e alla capacità della musica di unire le persone, attraverso un repertorio che abbraccia il klezmer e la tradizione araba, creando un viaggio sonoro unico fatto di storie e di comunione tra tradizioni.

Curiosi di sapere che strumenti suoneranno?

  • Fabio Tricomi: Oud, violino, marranzano, tombak, tamburello, chitarra
  • Alessandro Urso: violino, viola
  • Marco Ferrari: clarinetto, flauti, Gaita, zurnà

Il mestiere di musicista era uno tra i pochi consentiti agli ebrei, ai rom, e in genere agli individui socialmente marginali. Questa caratteristica era comune anche in Europa occidentale prima che la musica scritta prendesse il sopravvento, ovvero fino alla metà del '500. I "menestrelli" del medioevo in Italia e in Francia furono identici ai musici rumeni, ucraini, boemi che battevano le province europee orientali fino alla seconda guerra mondiale. Se i menestrelli italiani suonavano vielle e pifferi medievali, i rom e gli ebrei della bessarabia imbracciarono violini e clarinetti allora di moda. Lo scopo era guadagnarsi la vita facendo ballare e divertire, ridere o piangere gli abitanti dei villaggi come i ricchi commercianti o i nobili. I nazionalismi tra '800 e '900 rivestirono il mestiere che fu dei menestrelli di retorica politica e nazionale, fino all'assurdità di chiamare ebraico o rom ciò che in realtà era bessarabico, anatolico o più semplicemente orientale, in una confusione di pretese e rifiuti che rispecchiano i conflitti che afflissero (e purtroppo affliggono) quella zona tra Oriente ed Europa.

Non perderti questo concerto live che celebra l'armonia, la pace e la collaborazione, portando in scena la magia del Festival Klezmer & Dintorni.

GUARDA IL VIDEO DI ALESSANDRO URSO

Vieni a scoprire la bellezza della musica che unisce le comunità e celebra la diversità!

Durante "Siate Parchi!", il Comitato Salviamo il Canale Navile presenterà ufficialmente la mappa gratuita di "Una Gita fuori porta", un'opportunità per scoprire nuovi percorsi e esperienze lungo il Canale Navile. La mappa sarà distribuita in anteprima durante le iniziative a tema acquatico che animeranno il weekend dal 22 al 24 marzo 2024 e domenica, alla Ca' Bura, sarà un po' come chiudere il cerchio di un percorso a tappe virtuoso. È importante sottolineare che "Una Gita fuori porta" è stata insignita del prestigioso premio "Bologna Città Civile e Bella" nel 2019. Questo riconoscimento, promosso dal Centro Antartide con il supporto del Gruppo Hera, il patrocinio del Comune e il Resto del Carlino come Media partner testimonia il successo e l'impegno del progetto lungo il Canale Navile, che proprio nella creazione della mappa vede un ulteriore successo, il riconoscimento del lavoro di coloro che hanno contribuito a rendere possibile "Una Gita fuori porta", un progetto che incarna l'impegno per una Bologna più civile, bella e inclusiva.

 

 

 

 
 

Un weekend a tema acquatico in occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua 2024

 

Il 22 marzo si celebra la Giornata mondiale dell’acqua (World Water Day), ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 prevista all'interno delle direttive dell'Agenda 21, risultato della conferenza di Rio.

Quest'anno,  nell'ambito del progetto "Il Blu che unisce la città" del Comitato Salviamo il Canale Navile, la celebreremo dal 22 al 24 marzo con iniziative speciali, un weekend che rendano omaggio a un elemento tanto prezioso con percorsi che raccontino la storia di Bologna Città d'Acqua. Venerdì 22 marzo sarà possibile partecipare alla nuova iniziativa Onde sotto la città: storie d'acqua, giardini e navigatori e certamente non mancheranno percorsi lungo il Canale Navile e alla scoperta delle acque tra ponti e valli a Comacchio, tra i cunicoli di Bagni di Mario a Bologna e seguendo il rientro a casa di un soldatino a Villa Aldrovandi Mazzacorati. L'acqua farà da protagonista di un fine settimana da scoprire. Bologna ha una storia fatta d’acqua: materia della vita, madre e mezzo per evolversi. Una meraviglia da scoprire insieme.
Sabato 23 e domenica 24 dalle ore 10.00 alle ore 17.00 ci sarà anche l'Open Day alla casa di manovra del Sostegno del Battiferro a cura dell'Ing. Marrani di Protezione Civile.
 

Una chicca?  Domenica 24 marzo, alle ore 16.00  presso la Ca' Bura (sede del Comitato Salviamo il Canale Navile), sarà presentata ufficialmente dal Comitato Salviamo il Canale Navile la mappa gratuita di "Una Gita fuori porta", che sarà distribuita in anteprima durante le iniziative a tema acquatico che animeranno il weekend dal 22 al 24 marzo 2024. 


La presentazione della mappa avverrà durante l'evento aperto a tutti "Siate Parchi! A piedi e in bicicletta lungo il canale Navile" Questa festa unisce la comunità in un'esperienza di collaborazione, promuovendo la consapevolezza sull'importanza della ciclopedonale del Parco Lungo Navile.


clicca qui per scaricare la locandina

Il Comitato Salviamo il Canale Navile chiama a raccolta istituzioni, cittadini, enti e anche musicisti per condividere le ultime novità sul futuro del nostro ambiente. Vogliamo assicurarci che il Canale Navile sia un luogo sicuro, accogliente e sostenibile per tutti. I lavori della ciclopedonale inizieranno ad aprile 2024, e partecipare a "Siate Parchi!" è fondamentale per comprendere le prossime fasi di questo progetto ambizioso.

Come Comitato, sappiamo bene quanto impegno ci voglia a portar avanti progetti che guardino oltre le inaugurazioni. Prendiamo ad esempio il Giardino degli Impollinatori, che è il risultato del lavoro di volontari determinati che si sono uniti per creare un habitat favorevole alle farfalle e agli insetti impollinatori. Grazie alla consulenza esperta del WWF Bologna metropolitana, stiamo contribuendo alla conservazione della natura e alla protezione delle specie vitali per l'ecosistema. Dal 2021 ad oggi ne abbiamo fatte di manutenzioni con l'aiuto di volontari di tutte le età, in una bellissima dimostrazione di collaborazione!

Ma "Siate Parchi!" vuole essere un momento di bellezza sul Navile, anche in senso musicale! Avremo il piacere di presentarvi un'anticipazione straordinaria: un concerto live gratuito speciale che precede la XVII edizione del Festival “Klezmer & Dintorni”, in programma al Battiferro quest'estate. Si tratta di un omaggio alla diversità culturale e alla musica che unisce i popoli, sfidando le barriere e celebrando l'unità tra le comunità. I talentuosi artisti Fabio Tricomi, Alessandro Urso e Marco Ferrari vi guideranno in un viaggio sonoro unico, combinando strumenti tradizionali come oud, violino, clarinetto e flauti con ritmi coinvolgenti di tamburello, tombak e Gaita. Questa fusione di suoni e stili rappresenta il cuore del Festival Klezmer & Dintorni, un evento che celebra la ricchezza delle tradizioni musicali e il dialogo interculturale. SCOPRI DI PIU' SUL CONCERTO

 

Il calendario in breve

venerdì 22 marzo - Giornata Mondiale dell'Acqua

sabato 23 marzo

domenica 24 marzo 

 

Le iniziative nel dettaglio

 
 
Prenota online
POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria

Ritrovo: Via Saffi angolo Vittorio Veneto, Bologna
Contributo a persona, da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 12,00 biglietto intero + € 3,00 brindisi finale al Centro Costa
Durata: un'ora e mezza circa
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com
Trekking urbano realizzato nell’ambito del progetto "Il Porto verde di Bologna" da Il Blu che Unisce la Città e Centro Sociale Giorgio Costa, in collaborazione con Canali di Bologna.
 
Un percorso sul filo dell'acqua che si snoda lungo le vie cittadine congiungendo giardini urbani che si rivelano scrigni verdi capaci di custodire memorie storiche e suggestioni lontane. Partiti dalle acque nascoste di Ravone e Ghisiliera, fra storia e attualità di una città attraversata da acque in un fragile equilibrio fra natura del territorio, clima e paesaggio antropico, ci muoveremo in direzione dell'antico porto cinquecentesco. Scopri di più
 
sabato 23 e domenica 24 marzo - ore 15.00
Urban Rafting Navile: partendo dal Sostegno della Bova
 
 

prenota online!
Posti limitati, prenotazione obbligatoria
Iniziativa realizzata con il contributo del Comitato Salviamo il Canale Navile
Ritrovo: Sostegno della Bova -  via Bovi Campeggi 18, Bologna
Durata: due ore circa
Contributo a persona, da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 15,00
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - salviamo.navile@gmail.com

Il percorso inizia a piedi dall'origine del canale in città, al Sostegno della Bova, punto d’incontro di tutte le acque che scorrono sotto Bologna e che danno vita al Navile. Arrivati al Parco di Villa Angeletti ci imbarchiamo in gommone e navighiamo lungo il canale, immergendoci nella natura e godendo dei suoni della fauna e dell'acqua. Potremo ammirare la bellezza del luogo, con il suo sorprendente paesaggio e le sue meraviglie naturali. Al Sostegno del Battiferro, dove avremo la possibilità di visitare in esclusiva la Conca di Navigazione con le spiegazioni dell'ingegnere civile Federico Marrani, tecnico dell’Agenzia per la Sicurezza Territoriale e Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna. Scopri di più

 

sabato 23 e domenica 24 marzo - ore 17.00
Urban Rafting Navile: partendo da Villa Angeletti
 
 

prenota online!
Posti limitati, prenotazione obbligatoria
Iniziativa realizzata con il contributo del Comitato Salviamo il Canale Navile
Ritrovo: ingresso Parco di Villa Angeletti, via de' Carracci 73, Bologna
Durata: un'ora e mezza circa
Contributo a persona, da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 15,00
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - salviamo.navile@gmail.com

Il percorso inizia al Parco di Villa Angeletti dove ci imbarchiamo in gommone e navighiamo lungo il canale, immergendoci nella natura e godendo dei suoni della fauna e dell'acqua. Potremo ammirare la bellezza del luogo, con il suo sorprendente paesaggio e le sue meraviglie naturali. Al Sostegno del Battiferro, dove avremo la possibilità di visitare in esclusiva la Conca di Navigazione con le spiegazioni dell'ingegnere civile Federico Marrani, tecnico dell’Agenzia per la Sicurezza Territoriale e Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna. Scopri di più
 
 
domenica 24 marzo - ore 06.00
 
orizzonti notturni vitruvio
 
POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria
Ritrovo: Parcheggio di via Fattibello a Comacchio ( georeferenziato su Google) percorso ad anello
Durata: circa due ore
Difficoltà percorso: TrU - Cosa significa? Clicca qui per approfondire
Contributo a persona, da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 12,00
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com
 
Non una visita guidata ma un trekking urbano "paesaggistico" scandito da affacci naturalistici sulle valli, canali e lame d'acqua in quella che è a tutti gli effetti una delle stazioni del Parco del Delta. Ci affacceremo su un paese ancora deserto fra ponticelli, case colorate e imbarcazioni storiche toccando alcuni degli scorci più pittoreschi dipinti dalle prime luci mattutine per un'ottima esperienza fotografica. Una dimensione le cui forme sono dettate dalle acque e dai fragili equilibri naturali di un territorio antico. Non mancheranno dettagli di natura urbana anche fra i canali del centro. Il percorso si articola per quattro chilometri completamente in piano. Scopri di più
 
 
domenica 24 marzo - ore 09.30
 Ali sull'acqua: trekking nelle valli 
ali trekking valli Comacchio
 
 

Prenota online
POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria
Ritrovo:  presso il Parcheggio in fondo a Strada Di Foce (Comacchio, FE), dove la strada finisce. Ritrovo all'ingresso del parcheggio subito oltre il ponte di ferro
Contributo a persona, da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 12,00 (€ 8,00 fino agli 11 anni) - iniziativa non adatta ai minori di 8 anni.
Durata: 2 ore e mezza circa
Difficoltà percorso: T - Cosa significa? Clicca qui per approfondire
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

Un’escursione fra terre ed acque del Delta, dove le macchie bianco-rosate dei gruppi di fenicotteri segnano il passaggio fra l’acqua ed il cielo, una camminata lungo i sentieri che si insinuano nelle Valli di Comacchio, simbolo del Delta Emiliano. Toccheremo il margine delle Saline dominate dalla cinquecentesca Torre Rossa, Zona Ramsar, cioè zona umida di interesse internazionale per la tutela della biodiversità ed in particolare della fauna avicola, che, oltre alle più evidenti presenze: aironi, avocette, cavalieri d’italia, fenicotteri, ospita una miriade di forme avicole più schive, rare curiose e di particolare interesse conservazionistico.  Scopri di più

 

domenica 24 marzo - ore 10.00
Una gita fuori porta

Prenota online
POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria

Iniziativa realizzata con il contributo del Comitato Salviamo il Canale Navile
La pausa pranzo sarà da gestire in autonomia.
Ritrovovia Bovi Campeggi 18, Bologna
Rientro: con la linea 27 dall'Oasi dei Saperi (fermata Sacro Cuore) oppure con treno da Stazione di Corticella
Contributo a persona, da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 15,00
Durata: due ore la mattina e due ore e mezza il pomeriggio con pausa pranzo (da gestire in autonomia) di un'ora circa 
Difficoltà percorso: TrU - Cosa significa? Clicca qui per approfondire
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - salviamo.navile@gmail.com 

Il Navile è una delle vie d’acqua più importanti per la storia di Bologna. Realizzata nel 1200, ha permesso alla città di essere la Capitale della Seta tra il 1400 e il 1700 e racchiude tra le sue anse e le sue chiuse preziosi frammenti del passato. Il Comitato Salviamo il Canale Navile le rende omaggio con un percorso che occupa una giornata, Una gita fuori porta lungo il canale Navile. La gita fuori porta inizia con una passeggiata storico-naturalistica lungo il corridoio verde che si distacca del centro della città, alla scoperta del passato dell'antico naviglio di Bologna: il Navile. Scopri di più

 

domenica 24 marzo - ore 15.00
Un soldatino a teatro: Villa Aldrovandi Mazzacorati, una fiaba sull’acqua

 

Prenota online
POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria
Ritrovo:  via Parisio 1, portico ex Mulino Parisio, Bologna
Contributo a persona, da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 5,00 biglietto intero - gratuito fino a undici anni. 
Durata: un'ora e mezza circa
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com
Iniziativa realizzata con il contributo del Quartiere Savena - Bilancio Partecipativo 24

Un grande giardino si apre a pochi passi dal Canale di Savena che lo aveva inghiottito, trascinandolo lontano per così tanto tempo. Perso nella selva di ruote idrauliche della città, inghiottito da chiaviche e canalette, sballottato lungo le acque del Navile. Una storia che vede l’incontro con Napoleone, Buffalo Bill e di tanti altri personaggi che a Bologna lasciarono un segno del loro passaggio, ma anche il contatto con l’orrore dell’ignoto e con ciò che di mostruoso si nasconde nelle acque più profonde, dove l’occhio non arriva. Scopri di più
 
 

 

prenota online!
iniziativa adatta per famiglie con bambini

Ritrovo: Via Rubbiani angolo Viale Panzacchi, Bologna
Contributo a persona, in contanti all'accoglienza: € 7,00 - gratuito per i minori di 6 anni
Durata: un'ora e trenta circa
Posti limitati, prenotazione obbligatoria
Info e prenotazioni:  tel.  329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com 

Personaggi e interpreti: Onorina Pirazzoli (Monica Corsi)
A cura di Associazione Vitruvio e Minerva Edizioni

Guidati dalla straordinaria Onorina Pirazzoli, la leggendaria zdàura, ti invitiamo a un viaggio indimenticabile nel cuore di Bologna, seguendo il corso sotterraneo dell'Aposa dalla superficie. Immagina di attraversare il velo del tempo e lasciarti avvolgere dalla magia di una storia millenaria. Sì, hai capito bene! Questo spettacolo coinvolgente è perfetto per tutta la famiglia, soprattutto se hai bambini curiosi e avventurosi al tuo fianco. Partiremo dal suggestivo Serraglio dell'Aposa, l'entrata segreta del corso sotterraneo situata all'angolo tra via Rubbiani e la terza cerchia muraria. Proprio da qui siamo pronti a intraprendere un'esperienza senza precedenti. Lasciati catturare dalla narrazione coinvolgente di Onorina Pirazzoli, che ti guiderà passo dopo passo lungo il misterioso corso dell'Aposa. Scopriremo insieme le meraviglie nascoste di Bologna, mentre la città rivive i suoi giorni più splendenti nel racconto che ascolteremo. I segreti del torrente Aposa e le storie affascinanti si intrecciano in un connubio irresistibile che conquista ogni cuore. Scopri di più

 

domenica 24 marzo - ore 18.30
Visita guidata ai sotterranei di Bagni di Mario

Prenota online
POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria
Ritrovo: via Bagni di Mario 10, Bologna
Contributo a persona, in contanti all'accoglienza€ 12,00 percorso (8 € fino agli 11 anni) + € 5,00 come contributo di ingresso a Bagni di Mario (accesso consentito solo dai sei anni in su)
Durata: circa un'ora
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

Un'esperienza guidata che stupisce. Scopriamo insieme la Conserva di Valverde (conosciuta anche come Bagni di Mario) e scendiamo all'interno della struttura sotterranea accedendo a una porta seguita da piccole scale. Qui ci accoglie una sala ottagonale mozzafiato, dominata da un'ampia cupola di identica forma. All'interno di questa sala sono state scavate otto piccole vasche, originariamente progettate per raccogliere l'acqua proveniente da quattro condotti che si insinuano nella collina di Valverde. Scopri di più
 
 

Urban Trekking Navile: Raccontando Bologna Città d'Acqua

prenota online!
Posti limitati, prenotazione obbligatoria
le date: 26 febbraio, 5 marzo, 18 mrzo e 26 marzo (in occasione dellaGiornata mondiale dell'acqua), 25 aprile (speciale Festa della Liberazione), 1 maggio (speciale Festa dei Lavoratori), 14 mggio, 20 maggio; 28 maggio, 18 giugno, 16 luglio

Ritrovo: ore 10.00 - parcheggio Museo del Patrimonio industriale, Via Beverara 123, Bologna - (la zona è collegata al centro con la linea 30 che porta direttamente in Via della Beverara o con la linea 11A, fermata Navile)

Contributo a persona da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 10,00
Durata: circa due ore

Difficoltà percorso: TrU - Cosa significa? Clicca qui per approfondire

Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

consigliate scarpe comode con suola antiscivolo

E' difficile immaginarlo oggi, ma la città è percorsa da un reticolo fittissimo di acque nascoste sotto le strade e gli edifici.

Partendo dal Sostegno del Battiferro, maestoso portale della navigazione Bolognese, risaliremo il corso del Navile scivolando lungo le acque del canale in un corridoio verde che si insinua in una città che gradualmente sfumerà nel rosso dei suoi mattoni.

Termineremo la camminata giunti alla Salara, affacciata su quello che fu l'antico Porto del Vignola. Il percorso si snoda fra elementi di natura urbana incastonati nelle maglie cittadine e tocca alcuni dei punti più caratteristici legati alle acque bolognesi, immediatamente fuori dalla cerchia cittadina, dove ancora si può vedere quanto altrimenti solo immaginabile.

 

Urban Trekking Navile: Raccontando Bologna Città d'Acqua

 

prenota online!
Posti limitati, prenotazione obbligatoria

Iniziativa realizzata con il contributo del Comitato Salviamo il Canale Navile
le date: 10 settembre, 23 settembre, 1 ottobre, 4 ottobre, 15 ottobre, 3 dicembre, 10 dicembre, 23 dicembre

Ritrovo: parcheggio Museo del Patrimonio industriale, Via Beverara 123, Bologna - (la zona è collegata al centro con la linea 30 che porta direttamente in Via della Beverara o con la linea 11A, fermata Navile)

 

Contributo a persona da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 10,00
Durata: circa due ore

Difficoltà percorso: TrU - Cosa significa? Clicca qui per approfondire

Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - salviamo.navile@gmail.com

consigliate scarpe comode con suola antiscivolo

 

Partiremo dal Sostegno del Battiferro, maestoso portale della navigazione Bolognese che avremo modo di scoprire entrando eccezionalmente nella conca di navigazione, con le sue paratoie e portoni vinciani. Risaliremo il corso del Navile scivolando lungo le acque del canale in un corridoio verde che si insinua in una città che gradualmente sfumerà nel rosso dei suoi mattoni. Termineremo la camminata giunti alla Salara, affacciata su quello che fu l'antico Porto del Vignola.

Il percorso si snoda fra elementi di natura urbana incastonati nelle maglie cittadine e tocca alcuni dei punti più caratteristici legati alle acque bolognesi, immediatamente fuori dalla cerchia cittadina, dove ancora si può vedere quanto altrimenti solo immaginabile.

 

 

Onde sotto la città: storie d'acqua, giardini e navigatori

 

prenota online!

POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria
Le date: venerdì 28 giugno (ore 21.00)
Ritrovo: Via Saffi angolo Vittorio Veneto, Bologna
Contributo a persona, da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 12,00 biglietto intero + € 3,00 brindisi finale al Centro Costa
Durata: un'ora e mezza circa
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

Trekking urbano realizzato nell’ambito del progetto "Il Porto verde di Bologna"  da Il Blu che Unisce la Città e Centro Sociale Giorgio Costa, in collaborazione con Canali di Bologna.

 

 

Un percorso sul filo dell'acqua che si snoda lungo le vie cittadine congiungendo giardini urbani che si rivelano scrigni verdi capaci di custodire memorie storiche e suggestioni lontane. Partiti dalle acque nascoste di Ravone e Ghisiliera, fra storia e attualità di una città attraversata da acque in un fragile equilibrio fra natura del territorio, clima e paesaggio antropico, ci muoveremo in direzione dell'antico porto cinquecentesco.

Diverse le sorprese lungo il percorso: il pozzo della "secchia rapita", i resti delle mura cittadine, un antico ospedale, i resti della manifattura tabacchi, curiose note di natura urbana, i dettagli nascosti di un porto d'acque interne in pieno centro cittadino. Ai piedi della Salara un affaccio nel sottosuolo ci rivelerà quello che resta dell'antica uscita del naviglio dalla città.

foto Aneta Malinowska

Banchine sotterranee, bitte di ancoraggio per le imbarcazioni, un ponte in mattoni, il tutto sepolto sotto il piano cittadino, pronto a rivelarsi ai nostri occhi durante questo accesso reso possibile grazie a Canali di Bologna.

foto Aneta Malinowska


Nel buio del porto sotterraneo il viaggio continuerà con la mente, diretti verso le antiche rotte di navigazione di pianura raccontate nella loro veste storica e attuale dalle guide che hanno materialmente ripercorso questi tratti. Termineremo con un brindisi al Centro Giorgio Costa, un importante punto di aggregazione situato in uno storico edificio che ospitava le antiche stalle del porto.

Il Centro Costa è un'Associazione di promozione sociale presente sul territorio dal 1984 che svolge attività sociali, ricreative, culturali.

La mappa gratuita di "Una Gita fuori porta"

Durante l'iniziativa, inserita nella programmazione de "Il Blu che Unisce la Città" per la Giornata Mondiale dell'Acqua 2024verrà distribuita la mappa gratuita creata per "Una Gita fuori porta" del Comitato Salviamo il Canale Navile, iniziativa vincente nel 2019 dell'ottava edizione del premio "Bologna Città Civile e Bella".

La mappa gratuita sarà presentata ufficialmente domenica 24 marzo, alle ore 16.00 presso la Ca' Bura (sede del Comitato Salviamo il Canale Navile), ma sarà distribuita in anteprima durante le iniziative a tema acquatico che animeranno il weekend dal 22 al 24 marzo 2024.

Il premio "Bologna Città Civile e Bella" è nato per promuovere la bellezza di Bologna e la cittadinanza attiva, ed è stato realizzato dal Centro Antartide con il supporto del Gruppo Hera, il patrocinio del Comune e la media partnership de Il Resto del Carlino. Il riconoscimento ottenuto da "Una Gita fuori porta" evidenzia il successo del progetto lungo il canale Navile, via d'acqua storica fondamentale per Bologna. Il progetto, promosso dal Comitato Salviamo il Navile, ha ricevuto riscontri per il suo impegno educativo e culturale nel valorizzare un luogo spesso sottovalutato ma ricco di storia e significato per la città. 

 
 
 

Dammi il Tiro dalla Torre: Un Viaggio Irresistibile nella Bologna Storica con Onorina Pirazzoli

Se sei pronto per un'avventura unica attraverso le antiche stradine e i segreti nascosti della vivace città di Bologna, preparati a essere catturato dal fascino straordinario di "Dammi il Tiro dalla Torre". Con la sua guida eccezionale, Onorina Pirazzoli, e la partecipazione speciale della storia bolognese, questo spettacolo itinerante promette un'esperienza che ti lascerà senza fiato.

Il Percorso con Onorina Pirazzoli

Partendo dalla suggestiva piazzetta Marco Biagi, dove storia e leggenda si fondono, il percorso di Onorina Pirazzoli attraversa le intricanti strade, i vicoli accoglienti, e i maestosi portici del Ghetto ebraico. L'itinerario ti avvolgerà nell'atmosfera accogliente delle due Torri iconiche, Asinelli e Garisenda, offrendoti uno sguardo esclusivo sulla storia affascinante di Bologna. Accompagnata da una guida esperta, Onorina svela storie di acque misteriose, industrie sepolte e sotterranei che trasformarono Bologna in una potenza proto-industriale nei secoli passati. Sorprendentemente, il torrente Aposa scorre ancora sotto la città, regalando agli spettatori visioni inaspettate di antichi canali da affacci strategici.

Memorie Centenarie e Aneddoti Intriganti

Il tempo può cancellare molte cose, ma non la memoria di Onorina Pirazzoli. Interrompendo le spiegazioni della guida con ricordi intramontabili, Onorina trasforma la storia in racconti avvincenti. Le sue memorie centenarie risvegliano nomi e fatti dimenticati, talvolta così incredibili da sembrare favole. Un'esperienza unica che sfida la distinzione tra storia e fantasia.

Il Finale a Piazza della Mercanzia

Il percorso culmina in Piazza della Mercanzia, davanti al maestoso Palazzo della Mercanzia, noto anche come Loggia dei Mercanti o Palazzo del Carrobbio. Costruito tra il 1384 e il 1391, questo capolavoro architettonico è ora la sede della Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato di Bologna. L'epilogo perfetto per un'immersione completa nella storia vibrante della città.

Non perdere l'opportunità di essere parte di questa avventura straordinaria. "Dammi il Tiro dalla Torre" con Onorina Pirazzoli è molto più di uno spettacolo itinerante; è un viaggio nel cuore pulsante di Bologna, tra storia, mistero e risate. Preparati a essere affascinato e intrattenuto, mentre la storia prende vita sotto la guida esperta di Onorina.

Prenota Ora e Fatti Catturare dall'Incanto di Bologna!

 Prenota il tuo posto ora e preparati per un'esperienza che ti lascerà con ricordi indelebili e un amore ancora più profondo per questa città straordinaria.

prenota online!
POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria
Date:  clicca qui per scoprire tutte le date

Ritrovo: Piazzetta Marco Biagi, angolo via dell'Inferno, Bologna
Contributo a persona, in contanti all'accoglienza: € 12,00

Durata: circa un'ora e mezza
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

Altri articoli...

UNA CASA PER TE A BARCELLONA

 

Lo sapevi di avere un amico che ti offre casa sua a Barcellona? Chi è? Vitruvio!

Vieni a casa tua: Vitruvio ti propone un appartamento nel cuore di Barcellona per sentirti a casa anche in viaggio.

Clicca qui per saperne di più
sull'offerta di un appartamento a Barcellona

Regala Bologna e Barcellona con Vitruvio

CONSULTA LA PAGINA DEDICATA AI REGALI
DA POTER FARE CON VITRUVIO

OGNI REGALO E' UNA STORIA: DILLO CON UN BIGLIETTO

Spettacoli, visite guidate, SPETTACOLI ITINERANTI, UNA FUGA A BARCELLONA, PErcorsi nel verde e libri sulle meraviglie di Bologna 
chiedi info

Trekking Urbano

percorsi storico-naturalistici in centro storico e nel verde di Bologna

LEGGI TUTTO

Per prenotare

Puoi contattarci telefonicamente (anche nei giorni festivi) tel. 329 3659446
oppure scrivere una mail a associazione.vitruvio@gmail.com

 

Alla scoperta di Bologna divertendosi!

logo Battiferro

esperienze e approfondimenti per giovani esploratori  

La storia di Bologna e le sue meraviglie in iniziative su misura per i più giovani, pensate per essere proposte in classe e inserite nel programma scolastico: visite guidate mirate, spettacoli itineranti, cacce al tesoro, percorsi nel verde della città... 

CLICCA QUI PER SCOPRIRE DI PIU' SULLE PROPOSTE LUDICHE E DIDATTICHE

Le visite guidate in centro a Bologna

Vitruvio propone tantissime visite guidate, per farci apprezzare luoghi del centro storico di Bologna poco conosciuti o mai visti. Questi itinerari sono condotti da guide esperte.Scopri di più

 

Collabora con noi


  Vitruvio è sempre alla ricerca collaboratori per i suoi itinerari e per il Battiferro.
Clicca qui per saperne di più

Le visite-spettacolo con Onorina Pirazzoli


Le visite-spettacolo che hanno Onorina Pirazzoli come guida speciale raccolte in un breve elenco da consultare. Scopri di più

 

Speciale TG1

Vitruvio ha accompagnato la giornalista del TG1 Carlotta Mannu a Bologna per realizzare un servizio sui sotterranei e sulle attività turistiche a essi collegati. Una bella occasione per rivedere alcuni dei luoghi celati della città, come ad esempio il Serraglio del torrente Aposa, che negli anni passati in tanti hanno potuto visitare partecipando alle nostre visite e ai nostri spettacoli. Non poteva mancare la zdàura Onorina Pirazzoli
Clicca per guardare lo speciale 

 

Feed RSS

Su Expedia

Vitruvio è anche sulla guida di viaggio Expedia
un vero e proprio punto di riferimento online per organizzare i propri viaggi!
Visita la pagina su Expedia

Chi E' Onorina Pirazzoli

UNA ZDAURA MODERNA

Lei è la zdàura, la madre di ogni massaia e di ogni donna che abbia sfaccendato per Bologna, da quando le due Torri non erano più grandi di due grissini. Per saperne di più...


Trekking Urbano

Questo sito utilizza cookies per personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Facendo click sul pulsante "Chiudi" si acconsente all’utilizzo dei cookies.